Maximilian Maxò

Nessuna immagine impostata
Maximilian in art MAXO 'è nato nel 1967.
Pittore con tratti materiali, usa tecniche moderne autodidatta.
Si interessò immediatamente al disegno e si dedicò alla pittura, grazie allo straordinario incontro nella città italiana delle due torri (Bologna) con Omar Galliani Maestro.
 
Il suo debutto si svolge all'età di 15 anni in una mostra speciale organizzata dal Proloco di Celle Ligure con il nome di "Disegna Celle".
 
Viene notato dalla giuria e in particolare da un artista locale che gli ha assegnato il primo premio.
Ha iniziato a sviluppare le sue prime esperienze lavorative in Francia, dove ha iniziato a esporre durante l'estate lungo i villaggi della Costa Azzurra.
La sua maturità artistica cresce in un'estate nella città di FLEUR (Francia) già nota a Van Gogh per la particolarità del villaggio.
 
Le opere preferite: dipinti e tele sono ispirati al materiale astratto spatola a olio e sintetico. I colori che preferisce sono rossi.
 
In tutte le sue opere, il suo segno distintivo: citazioni nella lingua ebraica originale per testimoniare la sua vicinanza alla storia del mondo orientale e occidentale.
 
Alcuni dipinti sono ancora esposti in alcune gallerie d'arte italiane soprattutto in Veneto e Umbria e gli hanno dato accesso a concorsi, mostre personali e collettive con un forte successo di critica contemporanea.
 
Nel 2020 si apre al mondo del cambiamento: commissionato dalla società MEMOMED SRLS - produttore italiano di maschere per il viso CREATO DA un pool di imprenditori legati al mondo di AUTOMOTIVe - dà la sua creatività e la sua ispirazione alla creazione di opere reali di arte per il mondo medico con una particolare attenzione al nuovo accessorio indispensabile per la popolazione a seguito della pandemia CORONAVIRUS-COVID_19: le maschere
 
Una collezione a tutto tondo e spettacolare di MAXO 'per MEMOMED SRLS con piacevole attenzione al passato e al futuro.
Italian English French German Portuguese Russian Spanish